Tu sei qui

BOLOGNA CON UN BEBÉ IN UN GIORNO

Città: 
Bologna

Partite da piazza santo Stefano e iniziate con una colazione al Caffè della Corte dove i bambini troveranno un tavolino e dei colori con cui potranno intrattenersi.

Se proseguite nel passaggio di Corte Isolani sbucherete sotto al porticato in legno … cercate in alto la freccia del cavaliere! A questo punto non può mancare una visita nel bellissimo complesso della basilica di Santo Stefano (detto anche delle “Sette Chiese”): divertirà i bambini entrare nei diversi ambienti; a loro infatti sembreràpiù di essere in un labirinto con chiese e cortili piuttosto che in una basilica. Qui cercherete le sculture di numerosi animali (il galletto, un leone, un cervo, un pavone…), dei tre soldati pigroni e i Re Magi di legno colorato. Da scovare anche un paio di forbici!

Tornati nella piazza osservate il Palazzo delle teste (palazzo Bolognini): ce ne sono 26 e sono divinità, guerrieri e persino il diavolo!

Proseguite in via Santo Stefano fino alla Piazza della Mercanzia. I

n questo caratteristico incrocio di strade svettano le Due Torri: potrete salire sulla Torre degli Asinelli (sono 498 scalini abbastanza ripidi, i bambini sotto 1 metro non pagano);

se vorrete fare una sosta caffè o avete necessità di cambiare i vostri piccoli potrete proseguire fino al caffè Les pupitres dove i bambini troveranno anche un piacevole angolo con dei giochi a loro disposizione.

Perdetevi poi nelle stradine del Ghetto ebraico: cercate le torri nascoste (dovete sapere che Bologna era detta anche la “Turrita” proprio per lo straordinario numero di torri da cui era popolata nel passato) e raggiungete via Altabella dove troverete tanti locali tra cui la storica osteria Pane, Vino e San Daniele dove potrete gustare le tipiche crescentine emiliane accompagante da affettati, formaggi e molto altro: volendo potrete portarvi qualcosa anche dall’esterno per i vostri figli (il proprietario è molto disponibile).

Proseguite fino a via Indipendenza ed ammiratene la prospettiva: sulla vostra sinistra si aprirà Piazza Maggiore.

Ma prima però, se ai vostri bambini piacciono i cavalieri, è d’obbligo una tappa al Museo Medioevale (che si affaccia su via Indipendenza dal lato opposto rispetto a via Altabella) in via Manzoni. In questo museo i bambini si divertiranno a guardare tutte le armi e le armature dei cavalieri. Potrete anche osservare un plastico che ricostruisce la città nel Medioevo: provate a contarne le torri e vi renderete conto di quale particolare aspetto avesse Bologna all’epoca.

Arrivati in Piazza del Nettuno, dove potrete ammirare l’omonima fontana, sulla sinistra troverete il palazzo Re Enzo che prese il nome dal re che fu catturato in battaglia dai bolognesi nel 1249; seppur trattato da re rimase prigioniero nel palazzo fino alla sua morte.

Passate sotto il Voltone del Podestà e stupite i vostri bambini giocando al telefono senza fili sotto gli archi : se vi posizionerete uno in un angolo e un altro nell’angolo opposto scoprirete una specie di magia… Alzate poi la testa per cercare le forche: era lì che venivano impiccate la persone!

Affacciata sul cosidetto “crescentone” troverete l’imponente basilica di San Petronio: ai bambini piacerà la meridiana solare che attraversa il pavimento della chiesa e che viene illuminata dal sole, ogni giorno a mezzogiorno, grazie a un forellino nel soffitto.

In Palazzo Accursio salite al primo piano per godere di una bellissima vista sulla piazza.

Dopo queste visite potete fare una sosta alla Sala Borsa (ingresso vicino alla fontana del Nettuno): una biblioteca importante punto di ritrovo per tutti i bambini e ragazzi della città. Troverete una sala bebè con poltrona allattamento, scalda biberón, uno spazio abbastanza grande con cuscini morbidi e tanti libri per intrattenere i vostri bambini ; inoltre un bagno solo per bambini attrezzato con fasciatoio (le chiavi si trovano nella sala bebè). La biblioteca ragazzi, invece, è rivolta a tutti i bambini più grandi dei bebè, fino all’età dell’adolescenza.

Proseguite la vostra visita in via dell’Archiginnasio dove si affaccia la biblioteca omonima: interessante una visita al Teatro Anatomico dove i futuri medici eseguivano le prime dissezioni umane.

La via dell’Archiginnasio costeggia anche piazza Galvani: cercate la ragnatela e scendete lungo l’elegante via Farini, dove si affacciano i negozi delle più grandi case di alta moda. 

Attraversate piazza Minghetti e vi troverete di fronte a Palazzo Pepoli. Legate il vostro cavallo ai grossi anelli sulla facciata del palazzo! (quello vicino alla porta serviva invece alle bandiere) ed entrate nel recente museo della storia di Bologna. E’ fatto molto bene non è per niente noioso: piace molto agli adulti ma anche ai piccoli, ricordatevi però che i passeggini devono essere lasciati nel guardaroba.

Se invece avete già visto abbastanza, inoltratevi nelle viuzze del quadrilatero per un aperitivo negli svariati locali, come ad esempio Rosa Rosae - o al Well Done Burger dove vengono preparati – tra le altre cose – gustosi hamburger di carne di qualità.

Esegui il login con Facebook o Google: